L’ALLENAMENTO PER I BAMBINI?
Sì, ma con criterio.

Qualche consiglio sui programmi sportivi per i giovani atleti

Nei bambini, come per gli adulti, la forma primaria di prevenzione verso possibili disturbi al sistema muscolo scheletrico è il movimento “strutturato”, ovvero un movimento che tenga conto dello sviluppo psicofisico del giovane sportivo.

Le problematiche di schiena sempre in agguato durante il processo di crescita dei ragazzi, devono essere aggirate attraverso programmi di allenamento che portino, prima di tutto, alla consapevolezza e padronanza del corpo all’interno dello spazio in cui si deve muovere. Una capacità che aiuterà i ragazzi, anche da grandi, a prevenire quel processo di invecchiamento al quale la schiena va inevitabilmente incontro.

Svolgere un’attività motoria coordinata da un Dottore in Scienze Motorie renderà la disciplina sportiva praticata dai nostri figli più sicura, incoraggiando inoltre i bambini verso un futuro stile di vita attivo

dottor luca damiani

Prima regola: rispettare le tappe dello sviluppo psicofisico dei bambini

Volendo focalizzare la nostra attenzione verso i bambini appartenenti alla 1° età scolare (dai 6/7 ai 10 anni) è bene che il personale addetto – ma anche i genitori – conoscano le tappe che contraddistinguono lo sviluppo della “struttura-corpo”, per evitare di far svolgere programmi di allenamento che siano dannosi al processo di crescita del bambino.

Premesso l’interesse verso l’attività sportiva scelta più che le qualità tecniche, il bambino deve essere messo in condizione di sviluppare la consapevolezza del “sé” sia dal punto di vista motorio che psichico. Il bambino deve ancora maturare la capacità di concentrazione e differenziazione, quindi l’apprendimento del gesto deve essere ripetuto fino a che diventa stabile e consapevole. Assolutamente da privilegiare in questa fascia di età è una disciplina multilaterale che sviluppi le capacità coordinative più che quelle condizionali.

Su cosa dovrebbe focalizzarsi un allenamento per bambini?

L’istruttore sportivo che sarà responsabile dell’attività scelta da nostro figlio deve tenere conto che non tutti i bambini della stessa età crescono e si sviluppano alla stessa velocità. Bisognerà quindi proporre programmi educativo-motori differenziati che tengano conto delle diverse personalità all’interno dello stesso gruppo.

Tutto l’apparato muscolo-scheletrico conosce un’evoluzione differente da bambino a bambino. Lo stesso esercizio può essere svolto in modalità differenti: non perché un bambino abbia necessariamente s una capacità più spiccata verso quella disciplina rispetto a un altro, ma semplicemente perché ogni bambino è soggetto a questa diversità di crescita assolutamente fisiologica.

In questa fascia di età è importante porre sempre l’accento sull’apprendimento del gesto e sulle abilità e capacità motorie, piuttosto che esaltare il risultato fine a se stesso (la vittoria). Dai 6 ai 10 anni i programmi di allenamento dovrebbero quindi sempre focalizzarsi sullo sviluppo atletico generale e non sulle prestazioni specifiche per un determinato sport.

Mi sento di consigliare per i bambini di questa fascia di età di sperimentare di anno in anno diverse discipline sportive piuttosto che cercare la iper-specializzazione che risulterebbe ripetitiva e poco efficace nel processo di pieno apprendimento delle capacità sopra descritte.

Per concludere è da tenere sempre presente quando si allenano i giovani tra i 6 e i 10 anni che i tessuti del corpo sono ancora molto esposti a possibili danni perché ancora lontani dall’essere completi e maturi, e quindi capaci di tollerare i carichi che ogni attività sportiva inevitabilmente presenta.

È importante quindi non solo proporre esercitazioni sempre differenti per mantenere livelli di attenzione alti, ma anche che l’allenamento sia sempre vario, creativo e – soprattutto! – divertente.

Con noi sarai sempre in buone mani

I centri di fisioterapia Top Physio si trovano in tutta Roma

Trova quello più vicino a te e prenota la tua visita

Via F. S. Nitti, 13
00191 Roma

Via Prenestina 1156
00132 Roma

Via Trionfale, 5952
00136 Roma

Via St. Tuscolana, 124
00182 Roma

Viale Egeo, 98
00144 Roma

Dove ti fa male?

Compila il form e un nostro specialista ti risponderà