BORSITE TROCANTERICA

Il dolore all’anca in sede laterale (trocanterica) è un sintomo molto comune causato da un’infiammazione della borsa posizionata sopra il grande trocantere, che avrebbe lo scopo di proteggerlo e facilitare lo scorrimento dei tendini sopra di esso.

CAUSE

borsite-trocanterica

La causa può essere funzionale o traumatica. Si ritiene che l’anatomia del femore prossimale eccessivamente in varo e l’ipotonia degli abduttori predispongano alla borsite.

DIAGNOSI E CURE

La diagnosi è essenzialmente clinica e il trattamento conservativo. Inizialmente per alleviare l’infiammazione e il sollievo del dolore può essere molto utile un’infiltrazione di corticosteroidi. Superata la fase iniziale di dolore il trattamento causale prevede la correzione di qualsiasi debolezza dei muscoli abduttori osservabile o della contrattura del tratto ileo-tibiale mediante fisioterapia.

Una dolorabilità trocanterica persistente ai trattamenti convenzionali spesso nasconde una lacerazione parziale o completa dei muscoli abduttori. In questo caso si ricorre alle onde d’urto e al PRP (plasma arricchito di piastrine-fattori di crescita).

Patologie anca

Richiedi informazioni






    Altri argomenti

    BORSITE TROCANTERICA

    Il dolore all’anca in sede laterale (trocanterica) è un sintomo molto comune causato da un’infiammazione della borsa posizionata sopra il grande trocantere, che avrebbe lo scopo di proteggerlo e facilitare lo scorrimento dei tendini sopra di esso.

    CAUSE

    borsite-trocanterica

    La causa può essere funzionale o traumatica. Si ritiene che l’anatomia del femore prossimale eccessivamente in varo e l’ipotonia degli abduttori predispongano alla borsite.

    DIAGNOSI E CURE

    La diagnosi è essenzialmente clinica e il trattamento conservativo. Inizialmente per alleviare l’infiammazione e il sollievo del dolore può essere molto utile un’infiltrazione di corticosteroidi. Superata la fase iniziale di dolore il trattamento causale prevede la correzione di qualsiasi debolezza dei muscoli abduttori osservabile o della contrattura del tratto ileo-tibiale mediante fisioterapia.

    Una dolorabilità trocanterica persistente ai trattamenti convenzionali spesso nasconde una lacerazione parziale o completa dei muscoli abduttori. In questo caso si ricorre alle onde d’urto e al PRP (plasma arricchito di piastrine-fattori di crescita).

    Patologie anca

    Richiedi informazioni






      Altri argomenti