LA FISIOTERAPIA

La terapia manuale e strumentale, il calore, l’energia. Il nostro 2° elemento: il fuoco.

Il termine massoterapia evoca il concetto di “manus” (mano) che non a caso, è ripresa nel nostro logo. Le mani, sin dall’antichità, hanno rappresentato uno dei principali strumenti di cura e, tuttora, è scientificamente provato che la massoterapia e le manipolazioni (compresa l’osteopatia e la chiropratica) producano molteplici effetti positivi. Il massaggio ha una azione analgesica e svolge una importante funzione rilassante, riduce l’algesia e la fatica e aumenta la capacità di recupero.

LA CHINESITERAPIA: UN AIUTO PER RITROVARE LA COMPLETA MOBILITÀ

Oltre al massaggio, spesso il medico specialista può prescrivere la chinesiterapia e la rieducazione motoria. Il termine “chinesiterapia” deriva dal greco “kinesis” e significa movimento. Il medico prescrive questa terapia con l’obiettivo di facilitare il recupero della corretta ampiezza articolare di uno o più segmenti corporei del paziente. In parole povere, a seguito di trauma, di un infortunio o di un intervento chirurgico, un arto può avere una mobilità ridotta. La chinesiterapia passiva, attiva e assistita aiuta a ripristinare i movimenti in maniera completa e a ritrovare la piena mobilità.

LE TERAPIE STRUMENTALI E MANUALI

Infine, oltre al massaggio in alcuni casi il medico può ricorrere all’utilizzo di terapie fisiche strumentali (ad esempio tecar, magneto, laser ad alta e bassa frequenza, tens, ultrasuoni ecc.) che concorrono all’aumento di calore nella zona trattata e alla vasodilatazione al fine di velocizzare il processo di rigenerazione cellulare. Le terapie fisiche hanno come obiettivo quello di ridurre il dolore, il gonfiore e l’infiammazione, sintomi spesso presenti in seguito ad un trauma.

Un percorso di cura completo spesso comprende un mix di terapie strumentali in abbinamento alle terapie manuali più adatte alla cura del paziente. Frequenza e modalità devono essere sempre definite dal medico ed essere rispettate dal fisioterapista che esegue la prestazione e dal paziente stesso.

Chi si occupa del 2° elemento?

Solo il fisioterapista può eseguire tutte le prestazioni sopra indicate. Come previsto dalla normativa, né i laureati in scienze motorie né gli osteopati possono usare gli strumenti elettromedicali.
2° elemento

I nostri 5 elementi

Richiedi informazioni

LA FISIOTERAPIA

La terapia manuale e strumentale, il calore, l’energia. Il nostro 2° elemento: il fuoco.

Il termine massoterapia evoca il concetto di “manus” (mano) che non a caso, è ripresa nel nostro logo. Le mani, sin dall’antichità, hanno rappresentato uno dei principali strumenti di cura e, tuttora, è scientificamente provato che la massoterapia e le manipolazioni (compresa l’osteopatia e la chiropratica) producano molteplici effetti positivi. Il massaggio ha una azione analgesica e svolge una importante funzione rilassante, riduce l’algesia e la fatica e aumenta la capacità di recupero.

LA CHINESITERAPIA: UN AIUTO PER RITROVARE LA COMPLETA MOBILITÀ

Oltre al massaggio, spesso il medico specialista può prescrivere la chinesiterapia e la rieducazione motoria. Il termine “chinesiterapia” deriva dal greco “kinesis” e significa movimento. Il medico prescrive questa terapia con l’obiettivo di facilitare il recupero della corretta ampiezza articolare di uno o più segmenti corporei del paziente. In parole povere, a seguito di trauma, di un infortunio o di un intervento chirurgico, un arto può avere una mobilità ridotta. La chinesiterapia passiva, attiva e assistita aiuta a ripristinare i movimenti in maniera completa e a ritrovare la piena mobilità.

LE TERAPIE STRUMENTALI E MANUALI

Infine, oltre al massaggio in alcuni casi il medico può ricorrere all’utilizzo di terapie fisiche strumentali (ad esempio tecar, magneto, laser ad alta e bassa frequenza, tens, ultrasuoni ecc.) che concorrono all’aumento di calore nella zona trattata e alla vasodilatazione al fine di velocizzare il processo di rigenerazione cellulare. Le terapie fisiche hanno come obiettivo quello di ridurre il dolore, il gonfiore e l’infiammazione, sintomi spesso presenti in seguito ad un trauma.

Un percorso di cura completo spesso comprende un mix di terapie strumentali in abbinamento alle terapie manuali più adatte alla cura del paziente. Frequenza e modalità devono essere sempre definite dal medico ed essere rispettate dal fisioterapista che esegue la prestazione e dal paziente stesso.

Chi si occupa del 2° elemento?

Solo il fisioterapista può eseguire tutte le prestazioni sopra indicate. Come previsto dalla normativa, né i laureati in scienze motorie né gli osteopati possono usare gli strumenti elettromedicali.
2° elemento

I nostri 5 elementi

Richiedi informazioni