Metodo Newton - Riprogrammazione neuro posturale osteopatica

Metodo-Newton-logo

Cos’è il Metodo Newton

Il Metodo Newton, conosciuto anche come riprogrammazione neuro posturale osteopatica, è una tecnica riabilitativa osteopatica ideata e messa a punto dal team di esperti Top Physio. Il metodo Newton è l’unica tecnica osteopatica che si esegue in posizione eretta.

Sfruttando la forza di gravità, insieme alla stimolazione della pianta del piede, si riesce ad ottenere un’immediata e duratura distensione della catena muscolare posteriore, ripristinando così una corretta postura.

Come funziona e quando è consigliato

La riprogrammazione neuro posturale osteopatica inizia sempre con una visita fisiatrica, durante la quale si valuta attentamente la sintomatologia del paziente, per cercare di capire cosa possa aver causato i problemi posturali. Nella maggior parte dei casi questa tecnica viene prescritta in caso di problematiche legate alla catena muscolare posteriore (dorsale, bicipite femorale, flessori, ecc.).

Una volta impostata la terapia il paziente viene affidato ad un terapista e potrà così iniziare il Metodo Newton. Prima però, verranno presi diversi parametri di riferimento iniziali, grazie ai quali il terapista sarà in grado di capire se la tecnica posturale stia funzionando o meno.

Per quali patologie viene utilizzato

Gli esercizi posturali del Metodo Newton sono indicati nel caso di:

  • Lombalgie aspecifiche
  • Paramorfismi dell’adulto (atteggiamento scoliotico, atteggiamenti ipercifotici, scapola alata, piede piatto flessibile anche flesse ginocchia flesse, ipomobilità della caviglia).
  • Accorciamento della catena muscolare posteriore
  • Accorciamento dei muscoli ileo-psoas
  • Accorciamento degli ischio-crurali
  • Blocco del diaframma
  • Allineamento lombo-pelvico anomalo
  • Bacino anteverso (Pelvic tilt anteriore)

Gli obiettivi del Metodo Newton

  • Recupero dei riflessi spinali (riflesso rotuleo, plantare, ecc), i quali permetteranno di migliorare l’equilibrio riducendo lo sforzo fisico.
  • Recupero in modo definitivo della corretta postura, riducendo così molte delle problematiche che ci affliggono quotidianamente, specie i dolori legati alla colonna vertebrale.
  • Riduzione delle rigidità muscolari, soprattutto della catena muscolare posteriore (muscoli della schiena e muscoli antagonisti degli arti inferiori) e del diaframma.
  • Favorire una migliore circolazione dei fluidi: i muscoli decontratti schiacceranno meno tutte le vie venose, arteriose, linfatiche, digerenti, respiratorie e urinarie.
  • Permettere agli arti inferiori di mantenere, solo con il loro utilizzo, la stazione eretta e liberare così gli arti superiori dalla funzione anti-gravitaria, così che possano tornare a svolgere altre funzioni più elaborate, ponendo il bacino in posizione più ortogonale.
  • Ripristinare la fisiologica funzionalità del diaframma, migliorando con la sua spinta il flusso dei fluidi all’interno della cavità toraco-addominale e pelvica. Il diaframma, è il principale muscolo respiratorio, si contrae ogni volta che si compie uno sforzo e partecipa spesso a questo meccanismo di difesa della stazione eretta, diminuendo l’intensità con la quale svolge la sua funzione di pompa.

Le storie di successo

metodo-newton-posturale-roma

Recupera la corretta postura e liberati del dolore grazie al metodo Newton!

PRENOTA UNA VISITA